ACCESSIBILITA': Il sito e' ad accesso pubblico. Tuttavia alcune sezioni (ad es. quella con le videoregistrazioni delle lezioni) sono riservate ai soli iscritti al corso. Per visualizzarle occorre autenticarsi con le credenziali alice e poi iscriversi al gruppo ISCRITTI con psw fornita dal docente a lezione o via email.


ECOLOGICAL ECONOMICS
This course introduces the analytical tools needed to understand environmental degradation and sustainability. After showing the links between the economy and physical world (societal metabolism), the notion of sustainability and the discussions around it are presented. The tools for sustainability and environmental policies are then tackled. The course moves on to the different methods to set goals, firstly standard theory of externality inefficiency and monetary evaluation, then multicriteria analysis and non- monetary evaluation. Finally the focus will be on the contributions of N. Georgescu Roegen and Karl William Kapp. A resume of the main features of ecological economics and its differences from standard environmental economics concludes the course.
Il corso intende introdurre lo studente all'apparato teorico-concettuale dell'Economia Industriale, fornendo strumenti per rappresentare e interpretare i principali fenomen e le relative problematiche.

Considerata sino a qualche decennio fa solo una branca della microeconomia, l’economia industriale si è progressivamente concentrata sull’analisi delle forme che i mercati imperfettamente competitivi possono assumere. La teoria dei giochi ha guidato gli studiosi di economia industriale a individuare svariati meccanismi di interazione strategica fra le imprese e tra una impresa ed i suoi consumatori.

Attivato nel II Sementre

Il corso si articola in due parti. La prima parte intende esaminare e fornire un quadro di insieme della storia economica europea a partire dalla Rivoluzione Industriale per giungere sino alla globalizzazione. L’analisi si concentrerà in particolare sui principali passaggi dell’evoluzione storico-economica europea: dalla Rivoluzione Industriale inglese al processo di industrializzazione e crescita economica dell’economia europea tra Ottocento e Novecento, alle cause ed effetti delle guerre mondiali e crisi del ’29, al Piano Marshall e alla ripresa economica del secondo dopoguerra sino all’integrazione europea, al processo di globalizzazione e più recentemente allo scoppio della crisi economica internazionale del 2008. La seconda parte ricostruisce ed analizza i tratti principali della storia economica dell’Italia dal decollo industriale del paese alla fine dell’Ottocento, al fascismo e agli effetti del Secondo conflitto mondiale, per passare, quindi, al miracolo economico degli anni Cinquanta e Sessanta sino alla recessione economica degli ultimi anni.